Vernici, che passione… e quante informazioni da conoscere!

Se stai pensando di dare un nuovo tocco di colore alla tua vita allora la nostra breve guida sarà perfetta per te! Scopriamo insieme quale vernice scegliere per verniciare porte interne, legno, o cerchi in ferro.

Generalmente per le porte interne di casa è consigliabile utilizzare smalti all’acqua inodore in quanto la loro qualità migliore è proprio il fatto che siano inodore. L’odore di vernice può essere fastidioso ed è molto meglio utilizzare una vernice che non lasci tracce olfattive.

A chi piace il legno, invece, consigliamo di utilizzare un’impregnante all’acqua se si tratta di arredo interno mentre se si tratta di legno per esterno il prodotto perfetto è un prodotto a solvente.

Non solo il legno ha bisogno di un prodotto a solventi ma anche il ferro, infatti, il miglior consiglio per coloro che vogliono verniciare i cerchi in ferro è di utilizzare smalti a solventi.

Se pensiamo alle domande più frequenti sul come verniciare in casa o all’esterno, troverete sicuramente come diluire la vernice: ed è qui che entriamo in gioco noi!

Diluire la vernice non è un’operazione difficoltosa ma mette sempre dei dubbi sul come procedere. La soluzione dipende principalmente dal modo in cui viene fabbricato il colore: se è a base di solvente o ad acqua.

Nel caso in cui il colore sia da diluire con solvente è necessario tenere una percentuale del 15/20% di solvente diluito con colore. Al contrario, se si tratta di un colore a base di acqua la percentuale di acqua da aggiungere per diluire il colore sarà del 5/10%.

Il fattore fondamentale quando si parla di vernici è la chiusura del tappo: se il tappo non è ben chiuso il colore si seccherà rapidamente.

Se dovessi aprire il tuo secchiello di colore e lo trovassi completamente secco ecco il rimedio perfetto per sciogliere la vernice indurita!

È facilissimo: basta ricordare il processo con cui si diluisce il colore!

Se la tua vernice è a base d’acqua dovrai solo aggiungere acqua ed aspettare che si assorba ed ammorbidisca mescolandola; se invece, la vernice è a base di solventi, si dovrà aggiungere del solvente e con la stessa procedura attendere che si ammorbidisca.

A volte purtroppo è possibile che ci si dimentichi per troppo tempo della vernice e che quindi secchi in modo irreparabile: in questi casi è fondamentale sapere dove si butta la vernice.

Potresti aver bisogno di buttare la vernice quando non è più utilizzabile perché troppo secca oppure perché semplicemente non ti servirà più ed è proprio questo da cui dipende il modo per buttare la vernice.

Il primo caso è il più semplice in quanto, essendo la vernice ormai completamente secca, ha perso molte delle sue proprietà dannose. È per questo motivo che è possibile trasportarla nell’isola ecologica più vicina dove si occuperanno del suo smaltimento. Al contrario se dovessi liberarti di vernice ancora liquida il procedimento da eseguire è leggermente diverso in quanto è necessario chiamare coloro che si occupano del ritiro dei rifiuti speciali.

Ricorda che per qualsiasi altro dubbio puoi contattarci, gli esperti Giusti sapranno consigliarti sulle vernici adatte per completare il tuo lavoro.